Indice

Lepidobatrachus laevis

Introduzione
Allevamento
Alimentazione
Riproduzione & Estivazione


Per info contattare Manuel




Lepidobatrachus laevis

DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA E HABITAT :


Principalmente in Brasile e Paraguay ma non si esclude una presenza puntiforme nelle regioni limitrofe.
Come biotopo preferito questa specie di rana semi acquatica occupa le zone paludose con abbondante vegetazione con profondità dell'acqua compresa tra i 5 e i 15 cm.
Non certo un esempio di idrodinamicità, questa grossa rana tozza e sprovvista di zampe palmate ama infossarsi nel fango e tra i sedimenti, lasciando a malapena sporgere gli occhi dal substrato.
Quando si sposta in acqua più profonda si lascia scivolare sul fondale con una lenta camminata.



DIMORFISMO SESSUALE :

Evidente solo negli esemplari sessualmente maturi.
FEMMINA: più grossa e lunga (fino a 13 cm) con dita delle zampe filiformi.
Scatola cranica più marcata e lieve forma conica della cloaca.
MASCHIO : di taglia compresa tra gli 8 e i 10 cm con dita della zampe più tozze e con la presenza di una particolare callosità (nuptial pads) , utilizzata per afferrare la femmina durante la copula, sulla parte esterna dei pollici delle zampe anteriori.
Entrambi presentano una particolare sperone sulle zampe posteriori, utilizzato per scavare nel substrato per infossarsi.
La colorazione inizialmente (neometamorfosati) verde intenso sfuma con lo sviluppo in un grigio/verdognolo contornato da puntini rossi /arancioni.

Anfibi Italia